Archivio newsletter fino ad Aprile 2018

Legge bilancio 2018 – modifiche al Codice Appalti

Buonasera,

la legge di bilancio 2018 (Legge 27 dicembre 2017, n. 205 pubblicata nella GU n.302 del 29/12/2017 s.o. n. 62) in vigore dal 01/01/2018 modifica alcuni articoli del Codice Appalti.

In particolare il comma 586 dell’art.1 della Legge 205/2017 modifica l’art. 113-bis del Codice appalti (Termini per l’emissione dei certificati di pagamento relativi agli acconti) sostituendo il comma1 nel modo seguente:

I certificati di pagamento relativi agli acconti del corrispettivo di appalto sono emessi nel termine di trenta giorni decorrenti dall’adozione di ogni stato di avanzamento dei lavori, salvo che sia diversamente ed espressamente concordato dalle parti e previsto nella documentazione di gara e purché ciò non sia gravemente iniquo per il creditore”.

Prima il medesimo comma recitava “Il termine per l’emissione dei certificati di pagamento relativi agli acconti del corrispettivo di appalto non puo’ superare i quarantacinque giorni decorrenti dall’adozione di ogni stato di avanzamento dei lavori”.

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

10/01/2018

Decreto MEF 22 dicembre 2017 – rimborsi in conto fiscale

Buongiorno,

nella G.U. n.5 dell’8/1/2018 è stato pubblicato il Decreto MEF del 22/12/2017 recante “Modalità di attuazione delle disposizioni in materia di rimborsi da conto fiscale”.

Il decreto prevede tempi “accelerati” di rimborso delle imposte in conto fiscale.

Infatti dal 1° gennaio 2018 i rimborsi in conto fiscale sono erogati ai contribuenti direttamente dalla struttura di gestione (cioè dall’agente della riscossione) senza il passaggio intermedio alle tesorerie provinciali. Ciò comporterà una riduzione di tempi di rimborso di circa 20 giorni rispetto ai 90 giorni attuali.

Il decreto si applica a tutti i rimborsi pagati ai contribuenti a decorrere dal 1° gennaio 2018 a prescindere dal periodo di imposta a cui si riferiscono. 

Cordaili saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

10/01/2018

Allegati (disponibili solo per i soci):

  • decreto Mef 22/12/2017
  • articolo Sole 24 Ore 9/1/2018  

CONDOTTE – richiesta di concordato in bianco

Buongiorno e Buon Anno a tutti,

l’8 gennaio Condotte SpA ha presentato al tribunale di Roma istanza “prenotativa” o “richiesta di concordato in bianco” ai sensi del’art.161 – comma 6 – L.F. per varare un piano di ristrutturazione aziendale che prevede anche la costituzione di una NewCo.

Condotte, nonostante il considerevole portafoglio ordini che nel 2017 ha raggiunto 6 miliardi di euro, ha una crisi di liquidità dovuta alle difficoltà di incasso degli ingenti crediti che vanta nei confronti della pubblica amministrazione.

Il gruppo Condotte è al terzo posto della classifica delle imprese di costruzione 2017 (dati bilancio 2016).

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

Allegati (disponibili solo per i soci):

  • comunicato stampa Condotte 8/1/2018
  • estratto bilancio consolidato 2016 gruppo Condotte
  • articolo odierno E&T
  • classifica imprese costruzioni top 50 del 2017

DM Esteri n.192 del 2 novembre 2017 – Procedure appalti all’estero

Buongiorno,

nella G.U. 296 del 20/12/2017 è stato pubblicato il DM Esteri 192 del 2/11/2017 “Regolamento recante le direttive generali per disciplinare le procedure di scelta del contrente e l’esecuzione del contratto da svolgersi all’estero, ai sensi dell’art.1, comma 7, del D.Lgs.50/2016”.

Le garanzie sono trattate agli articoli 15 e 16.

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

27/12/2017

Fonte:

http://www.gazzettaufficiale.it/do/gazzetta/serie_generale/0/pdfPaginato?dataPubblicazioneGazzetta=20171220&numeroGazzetta=296&tipoSerie=SG&tipoSupplemento=GU&numeroSupplemento=0&numPagina=1&edizione=0&elenco30giorni=true

 

Auguri

La Segreteria del Forum Cauzioni e Credito augura a tutti

Buon Natale e un sereno Anno Nuovo!

 

 

Appalti – nuove soglie comunitarie dal 1° gennaio 2018

Buonasera,

nella Gazzetta ufficiale europea n. L337/21 del 19 dicembre 2017 sono stati pubblicati tre Regolamenti della Commissione UE che stabiliscono le nuove soglie comunitarie in vigore dal 1° gennaio 2018 (modificando in aumento quelle di cui all’art.35 comma 1 del Codice dei contratti D.Lgs.50/2016):

  1. Regolamento Commissione UE 2017/2366 (modifica alla Dir.2014/23/UE contratti concessione)
  2. Regolamento Commissione UE 2017/2365 (modifica alla Dir.2014/24/UE appalti pubblici)
  3. Regolamento Commissione UE 2017/2364 (modifica alla Dir.2014/25/UE settori speciali)

Le nuove soglie comunitarie nei settori ordinari (Reg. UE 2017/2366 e 2365) sono le seguenti:

  • 5.548.000 euro per gli appalti pubblici di lavori e per le concessioni (soglia aumentata da 5.225.000 euro)
  • 144.000 euro per appalti pubblici forniture e servizi aggiudicati dalle amministrazioni che sono autorità governative centrali (soglia aumentata da 135.000 euro)
  • 221.000 euro per appalti pubblici forniture e servizi aggiudicati dalle amministrazioni sub centrali (soglia aumentata da 209.000 euro)
  • 750.000 euro per appalti di servizi sociali (soglia invariata)

Le nuove soglie comunitarie nei settori speciali (Reg. Ue 2017/2364) sono le seguenti:

  • 5.548.000 euro per gli appalti di lavori (soglia aumentata da 5.225.000 euro)
  • 443.000 euro per gli appalti di forniture e servizi (soglia aumentata da 418.000 euro)
  • 1.000.000 euro per gli appalti di servizi sociali (soglia invariata)

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

20/12/2017

Fonte:

https://www.lavoripubblici.it/news/2017/12/LAVORI-PUBBLICI/19596/Codice-appalti-Le-nuove-soglie-comunitarie-dall-1-gennaio-2018

 

Tasso interessi legali dall’1 gennaio 2018 – DM 12 dicembre 2017

Buongiorno,

nella G.U. n.292 del 15/12/2017 è pubblicato il DM Economia e Finanze del 13/12/2017 che dispone l’aumento del tasso degli interessi legali dallo 0,1% allo 0,3% annuo a decorrere dall’1 gennaio 2018.

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

 

ANAC – Bando tipo n.1 2017 – Servizi e Forniture sopra soglia comunitaria

 

 

Buonasera,

l’ANAC pubblica sul sito l Bando tipo 1/2017 per l’affidamento di servizi e forniture sopra la soglia comunitaria di € 209.000, approvato con delibera del 22/11/2017 n.1228.  

A decorrere dal 15° giorno successivo alla pubblicazione nella G.U. i bandi di gara dovranno quindi essere redatti in conformità ad esso (ai sensi dell’art.71 del D.Lgs.50/2016) in quanto vincolante per la PA che potrà inserire eventuali deroghe solo se non in contrasto con la noramtiva e se adeguatamente motivate.

La garanzia provvisoria è normata alle pagine 23 e seguenti del Bando tipo 1/2017 e rimanda allo schema tipo di fideiussione di cui all’art.103 comma 9 del D.Lgs.50/2016 che tuttavia deve ancora essere approvato da apposito decreto ministeriale. 

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

Fonte:

http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/AttiDellAutorita/_Atto?id=4a7441680a7780423e491b48e9fe6a47

Modifiche al Codice Ambiente (AIA) – Legge europea 167/2017

Buonasera,

nella G.U. 277 del 27/11/2017 è stata pubblicata la Legge europea n.167 del 20/11/2017.

L’art.18 ha modificato diverse norme del Codice Ambiente (D.Lgs.152/2006) ed anche quelle sull’AIA.


Codice Ambiente – Art. 29-decies – Rispetto delle condizioni dell’autorizzazione integrata ambientale – comma 9:

In caso di inosservanza delle prescrizioni autorizzatorie o di esercizio in assenza di autorizzazione, ferma restando l’applicazione delle sanzioni e delle misure di sicurezza di cui all’articolo 29-quattuordecies, l’autorità competente procede secondo la gravità delle infrazioni: 

…..omissis….

b) alla diffida e contestuale sospensione dell’attività per un tempo determinato, ove si manifestino situazioni, o nel caso in cui le violazioni siano comunque reiterate più di due volte all’anno; 


 

Codice Ambiente Art. 29-decies – Rispetto delle condizioni dell’autorizzazione integrata ambientale – comma 9 modificato da art. 18 della Legge europea 167/2017 che ha sostituito la lettera b) nel modo seguente:

b) alla diffida e contestuale sospensione dell’attività per un tempo determinato, ove si manifestino situazioni che costituiscano un pericolo immediato per la salute umana o per l’ambiente o nel caso in cui le violazioni siano comunque reiterate più di due volte in un anno. Decorso il tempo determinato contestualmente alla diffida, la sospensione è automaticamente prorogata, finché il gestore non dichiara di aver individuato e risolto il problema che ha causato l’inottemperanza. La sospensione è inoltre automaticamente rinnovata a cura dell’autorità di controllo di cui al comma 3, alle medesime condizioni e durata individuate contestualmente alla diffida, se i controlli sul successivo esercizio non confermano che è stata ripristinata la conformità, almeno in relazione alle situazioni che, costituendo un pericolo immediato per la salute umana o per l’ambiente, avevano determinato la precedente sospensione.


 

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

11/12/2017

Rimborso premi polizze IVA – Legge europea 167/2017 – G.U. 277/2017

Buonasera,

nella G.U. n.277 del 27/11/2017 è stata pubblicata la Legge europea n.167 del 20/11/2017.

L’art.7 prevede un rimborso forfettario ai contribuenti per i premi pagati sulle polizze IVA nella misura dello 0,15% del massimale di garanzia per ogni anno di durata della fideiussione. Il rimborso è tuttavia versato solo alla scadenza dei termini per la notifica dell’atto amministrativo oppure, in caso di emissione di tale atto, solo quando sia stato accertata in via definitiva la spettanza del credito IVA al contribuente.

Questa norma ha effetto a decorre dalle dichiarazioni IVA 2018 (relative all’anno 2017) e dalle istanze di rimborso infrannuali del 1° trimestre 2018.

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

11/12/2017

Fonte: http://www.gazzettaufficiale.it/do/gazzetta/serie_generale/0/pdfPaginato?dataPubblicazioneGazzetta=20171127&numeroGazzetta=277&tipoSerie=SG&tipoSupplemento=GU&numeroSupplemento=0&numPagina=1&edizione=0&elenco30giorni=true