ANAC Linee Guida n.6 2017 – esclusioni per gravi illeciti professionali

Buongiorno,

nella G.U. n.260 del 7 novembre 2017 sono state pubblicate le Linee Guida ANAC n.6/2017 recanti “Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c) del Codice”, in vigore dal 22/11/2017.

Il nuovo testo del provvedimento ANAC, rispetto a quello di novembre 2016, è stato aggiornato alla luce del decreto correttivo D.Lgs.56/2017 e contiene l’elenco dei reati (esercizio abusivo della professione, reati tributari, fallimentari, urbanistici e quelli previsti dal D.Lgs.231/2001) che devono essere valutati dalle stazioni appaltanti ai fini dell’esclusione del concorrente anche se accertati con sentenza di condanna di primo grado, quindi non definitiva.

Le stazioni appaltanti sono passibili di sanzioni fino a 50.000 euro in caso di mancata segnalazione all’ANAC di gravi illeciti di cui vengono a conoscenza.

Le imprese devono autodenunciarsi (segnalazione nel Dgue) e l’interdizione dalle procedure di gara può avere una durata massima di 5 anni.

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito

09/11/2017

http://www.anticorruzione.it/portal/rest/jcr/repository/collaboration/Digital%20Assets/anacdocs/Attivita/Atti/determinazioni/2017/del.1008.2017.det.linee.guida.n.6.2017agg.pdf