Poteri ANAC nel nuovo Codice Appalti

Buongiorno,

si segnala che Edilizia e Territorio di oggi ha pubblicato un interessante articolo in cui si esaminano le implicazioni derivanti dall’ampliamento dei poteri conferiti all’Anac dal nuovo Codice Appalti.

L’Autorità svolgerà infatti attività di vigilanza, controllo e regolazione nella materia dei contratti pubblici e attribuzione del rating di legalità alle imprese; in particolare questi ultimi due poteri sono stati aggiunti dal D.Lgs.50/2016.

L’Anac potrà inoltre emanare diverse tipologie di atti:

  • linee guida (sostitutive del DPR 207/2010) alle quali il Consiglio di Stato attribuisce valore cogente di regolamento (v. recente parere CDS)
  • bandi tipo e contratti tipo
  • atti e provvedimenti (non ben definiti)
  • pareri (finalizzati all’emanazione di provvedimenti di altre autorità)
  • atti e raccomandazioni nei confronti delle stazioni appaltanti

Si pone quindi la questione di stabilire il grado di vincolatività dei diversi atti sia nei confronti delle imprese che nei confronti degli enti appaltanti.

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito