Sentenza Cassazione 7884 del 28 marzo 2017 – durata garanzia Iva

Buonasera,

la Corte di Cassazione, III sez., nella sentenza n. 7884 del 28 marzo 2017 sostiene che “La polizza fideiussoria di cui all’art. 38-bis D.P.R. n. 633/1972, stipulata al fine di garantire, in favore dell’Amministrazione Finanziaria, la restituzione di somme da questa indebitamente versate in sede di procedura di rimborso anticipato dell’IVA, costituisce un contratto autonomo di garanzia la cui durata è normalmente collegata con i tempi di accertamento dell’imposta”.

Laddove quindi subentri una norma di legge – successiva alla data del contratto – che proroghi i tempi di accertamento dell’imposta in favore dell’Amministrazione, tale proroga non si riflette anche sulla durata del relativo contratto di garanzia, almeno che lo stesso non contenga una diversa previsione.   

Diversamente “si perverrebbe all’assurdo risultato di consentire ad una delle parti contraenti di protrarre unilateralmente ed a proprio vantaggio la durata dell’obbligazione di garanzia”, in evidente contrasto con il principio civilmente stabilito ex art. 1372 per cui il contratto «ha forza di legge tra le parti».

Cordiali saluti

Segreteria Forum Cauzioni e Credito